Alberto Alpozzi Fotografo Torino
Il comandante di Zeppelin Hugo Eckener e il capo Guardafui

Il comandante di Zeppelin Hugo Eckener e il capo Guardafui

Zeppelin_Hugo-Eckener_Guardafui-cover

Zeppelin_Hugo-Eckener_GuardafuiCosa centra il tedesco Dottor Hugo Eckener, comandante di dirigibili Zeppelin e co-fondatore della DELAG, la prima compagnia aerea al mondo, e successore nel 1917 di Ferdinand Graf von Zeppelin alla guida della Luftschiffbau Zeppelin GmbH con la costruzione del faro Crispi a Capo Guardafui?
Il dirigibilista imprenditore raccontava all’epoca delle difficili condizioni di navigabilità delle acque…

View On WordPress

LEZIONI DI FOTOGRAFIA 2014 – TORINO- Alberto Alpozzi Fotografia
See on Scoop.it - Book Fotografico Torino


Alberto Alpozzi Fotografo Torino's insight:

CORSI DI FOTOGRAFIA DIGITALE 2014 individuali e di gruppo | – Prezzo/costo EURO 200,00 Iva inclusa – 12 ore divise in 6 lezioni.


See on albertoalpozzi.it
Book Fotografico Torino- Alberto Alpozzi Fotografia
See on Scoop.it - Book Fotografico Torino


Alberto Alpozzi Fotografo Torino's insight:

Book fotografico a Torino – Prezzo/costo EURO 300,00 Iva inclusa – Con trucco professionale e fotoritocco


See on albertoalpozzi.it
Corso Fotografico – BASE - Alberto Alpozzi Fotografia
See on Scoop.it - Corso di Fotografia digitale


Alberto Alpozzi Fotografo Torino's insight:

Corso di fotografia digitale a Torino – Prezzo/costo EURO 200,00 Iva inclusa – 12 ore divise in 6 lezioni


See on albertoalpozzi.it
Caduti in Somalia per la difesa del faro Francesco Crispi
See on Scoop.it - Fotografo Torino

Il faro a capo Guardafui, costruito nel 1924, per molti anni non venne realizzato anche a causa dei notevoli problemi logistici da gestire per i corretti rifornimenti, trovandosi in una zona desert…

Alberto Alpozzi Fotografo Torino's insight:

Caduti italiani in Somalia per la difesa del faro Francesco Crispi


See on farofrancescocrispicapeguardafui.wordpress.com
Caduti in Somalia per la difesa del faro Francesco Crispi

Caduti in Somalia per la difesa del faro Francesco Crispi

guardafui_faro-crispi_alessandro-gatti

Il faro a capo Guardafui, costruito nel 1924, per molti anni non venne realizzato anche a causa dei notevoli problemi logistici da gestire per i corretti rifornimenti, trovandosi in una zona desertica, e soprattutto per i costi di mantenimento di un presidio militare a sua difesa. Infatti, una volta realizzato, gli attacchi da parte dei migiurtini, cappeggiati dal Sultano Osman Mahumud, non…

View On WordPress

Cercasi notizie ultimi guardiani del faro di Guardafui

Cercasi notizie ultimi guardiani del faro di Guardafui

Faro Francesco Crispi - Somalia, Capo Guardafui

Faro Francesco Crispi - Somalia, Capo GuardafuiSi cercano notizie su coloro che sono stati indicati come gli ultimi guardiani italiani, nel 1953, del faro Francesco Crispi e capo Guardafui. I loro nomi: S.C.F. Di Salvia Antonio, S.C.N. Nicola Dentuti e M.N. Comparini G. Francosono citati in una targa ancora presente alla base del faro, alla destra della porta d’entrata, come si può vedere dalla foto qui a sinistra. Presso l’Archivio Storico…

View On WordPress

Come si sbarcava a Mogadiscio
See on Scoop.it - Fotografo Torino

Gli approdi alle coste della Somalia negli anni ‘20, a causa di multiple file di frangenti, spesso fino a centinaia di metri dalla terra ferma, erano disagevoli e dovevano avvenire con mezzi alquan…

Alberto Alpozzi Fotografo Torino's insight:

Curiosità coloniali: come si sbarcava a Mogadiscio nella Somalia Italiana negli anni 20


See on farofrancescocrispicapeguardafui.wordpress.com
Come si sbarcava a Mogadiscio

Come si sbarcava a Mogadiscio

guido-corni_mogadiscio_somalia - Copia

sbarco_mogadiscio_somalia_devecchi_ducaabruzziGli approdi alle coste della Somalia negli anni ’20, a causa di multiple file di frangenti, spesso fino a centinaia di metri dalla terra ferma, erano disagevoli e dovevano avvenire con mezzi alquanto primitivi. “I passeggeri, giunto il vapore davanti al luogo designato, scendevano quindi in una imbarcazione che li trasportava sin dove si poteva, ossia al limite dei frangenti. Qui eran pronti,…

View On WordPress

Un faro torinese contro i pirati africani